Sasso (Lega): “PD e M5S litigano sulla scuola, ormai è anarchia”

Stampa

“PD e M5S litigano sulla Scuola, Zingaretti difende De Luca e la Azzolina si scatena contro gli alleati di Governo. Se a chiudere le scuole fosse stato un Presidente di Regione di centrodestra, a quest’ora avremmo avuto mezzo mondo contro”.

“Ma mi domando: non ci avevate detto che la scuola era una priorità da difendere? Non ci aveva rassicurato, il Ministro Azzolina, che grazie al “grande lavoro compiuto questa estate”, nessun bambino sarebbe rimasto a casa? Cosa è stato fatto in 7 mesi di tempo per evitare la chiusura delle scuole? Nulla. In che modo sono stati spesi i soldi per garantire il distanziamento a scuola? In fesserie, tipo gli inutili banchi con le rotelle.La chiusura delle scuole in Campania, se da un lato certifica l’incapacità di Ministero da una parte, e Regione Campania dall’altra, di gestire la situazione, dall’altro sancisce una grave rottura tra i partiti, alleati di Governo. Ormai è anarchia.
L’ incapacità di questi inadeguati, rappresentata al suo punto massimo da Giuseppe Conte, sta rovinando la vita a milioni di mamme e papà, di studenti e di insegnanti. La richiesta di dimissioni di questo Governo e la nostra azione politica di opposizione non sono strumentali, trattasi ormai di legittima difesa dei cittadini”.

Così in una nota il deputato della Lega, Rossano Sasso, membro della Commissione Cultura della Camera dei Deputati

Stampa

Eurosofia, scopri un modo nuovo e creativo per approcciarti all’arte: “Il metodo del diario visivo” ideato da Federica Ciribì