Sasso (Lega): Governo non chiude le scuole per 200mila ATA, decisione irresponsabile

Incredibile decisione del Governo, che non ha voluto ancora chiudere le scuole al Personale Ata, continuando ad esporre 200.000 lavoratori ad inutili rischi.

“Inutili poiché le scuole sono chiuse da giorni a docenti ed alunni ed una volta puliti e sanificati gli ambienti, per cui non si capisce il motivo per cui i collaboratori scolastici debbano ancora recarsi a scuola, mentre gli assistenti amministrativi potrebbero lavorare da casa.

Inutili perché il personale Ata non svolge un servizio pubblico essenziale in questo momento, ma incredibilmente il Presidente Conte ed il Ministro dell’Istruzione Azzolina proseguono nell’esporre a rischio contagio oltre 200.000 lavoratori e le loro famiglie, che ogni giorno devono uscire di casa per andare a scuola.

La superficialità di chi ci governa non può far rischiare la salute a questa categoria di lavoratori, motivo per cui ogni lavoratore che dovesse subire un danno biologico da questa scellerata decisione, come giustamente ha evidenziato il sindacato di categoria Feder Ata, potrebbe chiederne conto.
Qui siamo dinanzi ad un atteggiamento negligente.

Come Lega abbiamo più volte sollecitato la chiusura totale ma questo Governo non ha voluto ascoltarci. Solidarietà al personale Ata”.

Ad affermarlo è il deputato pugliese della Lega e membro della commissione cultura della Camera dei Deputati Rossano Sasso.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste