Sasso (Lega): bene dirigente che ha vietato ingresso ad alunno con treccine

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comunicato  On. Sasso – Solidarietà alla Dirigente scolastica di Scampia, che ha subito la reprimenda del neo-Sottosegretario dell’Istruzione De Cristofaro, rea di aver vietato l’ingresso in classe (ma non nella scuola) ad un alunno di 12 anni che aveva la testa rasata con due trecce blu.

Evidentemente non proprio un aspetto opportuno, in un luogo di formazione.

Fare rispettare le regole, fare rispettare il patto di corresponsabilità tra scuola e famiglia, questo ha fatto la Dirigente.
E ci è riuscita, visto che il ragazzo ha capito la lezione e dopo un giorno si è adeguato e si è tagliato le trecce.
Qui la libertà personale non è in discussione, caro Sottosegretario, si ravveda.

Se lo lasci dire da chi la scuola l’ha vissuta avendoci lavorato e non da sottosegretario: faccia una telefonata alla Preside di Scampia, si scusi e la ringrazi.

Io la chiamerò oggi stesso e la ringrazierò per aver fatto crescere quel ragazzo.

Studente con treccine, domani le taglierà e rientrerà in classe. Preside: segno di maturità

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione