Sasso (Lega): Azzolina smentisca il presunto plagio, altrimenti si dimetta

Stampa

“Che la nomina del ministro Azzolina si sarebbe rivelata un disastro per la scuola italiana lo avevamo immaginato, ma il presunto plagio della tesi di specializzazione aggiunge anche il dolo per aver mentito attribuendosi studi non propri”.

“Un fatto gravissimo, che, se confermato, oltre a gettare lunghe ombre sulla competenza della ministra 5 Stelle, pesa sulla credibilità e l’affidabilità di un rappresentante di questo governo. Fatto ancora più disdicevole, se si pensa che la Azzolina con il decreto scuola ha tagliato fuori dal percorso abilitante decine di migliaia di precari di terza fascia, giustificandosi con fantomatici criteri di trasparenza e di merito, proprio lei che adesso su trasparenza e merito è chiamata a fare chiarezza.

In altri Paesi come Ungheria e Germania, gli omologhi di Lucia Azzolina, inciampati in identiche situazioni, non ci hanno pensato due volte e si sono dimessi: ci aspettiamo lo stesso dalla Azzolina, per salvare almeno la faccia se non il curriculum”. Lo dichiara il deputato della Lega Rossano Sasso, componente della commissione Cultura, Scienze e Istruzione della Camera.

Tesi Ministro Azzolina per abilitazione all’insegnamento, accusa di plagio. Arcangeli: definizioni copiate da manuali

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur