SASSO (Lega): altro colpo ai precari, molti tra loro vogliono iscriversi alla Lega

Stampa

In seguito alla nomina di Lucia Azzolina come Ministro dell’Istruzione, sto ricevendo in queste ore tantissime telefonate da parte di insegnanti, che in passato hanno votato pd e M5S, che protestano per questa nomina e promettono che voteranno Lega.

In numerosi casi mi hanno chiesto anche di farsi la tessera del partito, perché non si sentono rappresentati.

Il M5S ha confermato, con questa nomina, l’orientamento già emerso col Decreto Scuola: i precari devono sparire.
Con la scelta di Lucia Azzolina, persona senza dubbio competente ed alla quale porgo le mie congratulazioni, i grillini mettono letteralmente le dita negli occhi a tutte quelle categorie di lavoratori della scuola, già penalizzati dal decreto ammazza-precari.

Dai precari di terza fascia agli insegnanti precari di religione, dal personale educativo ai docenti colpiti dalla legge 107. Questo perché la Azzolina, come tutto il M5S, ha una avversione ideologica nei confronti degli insegnanti precari, come peraltro è emerso da quando è nato il Conte bis.

Incredibile poi lo sdoppiamento delle poltrone: questo governo oltre ad aumentare le tasse e gli sbarchi, aumenta anche le poltrone”.

Così in una nota il deputato della Lega e componente della commissione cultura della Camera dei Deputati Rossano Sasso

Azzolina diventa Ministro, ad annunciarlo Conte durante la conferenza stampa di fine anno

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur