Sasso: nel 2020 con Lega al Governo priorità saranno i PAS, rientro docenti trasferiti dalla legge 107, stabilizzazione precari

Comunicato dell’onorevole Rossano Sasso (Lega) – Con il decreto scuola ormai alle spalle e purtroppo legge, la Lega affila le armi in vista di una probabile e nuova campagna elettorale.

Per Rossano Sasso infatti, parlamentare pugliese della Lega e voce leghista della commissione cultura della Camera dei Deputati, “il 2020, sarà l’anno della caduta del Governo Conte e della Lega alla guida del Paese.

Le priorità della Lega una volta al Governo – prosegue Sasso – riguarderanno innanzitutto la reintroduzione dei Pas per i precari, il ritorno a casa dei docenti trasferiti illegittimamente dall’algoritmo della legge 107, la stabilizzazione dei precari storici, compresi quelli che insegnano religione, dei Dsga facenti funzione, lo sblocco del personale educativo ed ancora altro.

Tutte battaglie che abbiamo trasferito in emendamenti presentati sia alla Camera che al Senato, ma ottusamente bocciati dal Pd e dal M5S. In particolare i grillini hanno mostrato avversione ideologica nei confronti dei precari storici, ai limiti della cattiveria e dello sfogo personale, come documentato da tantissimi lavoratori.

Non vediamo l’ora – conclude Sasso – di dimostrare che la Lega mantiene la parola, per noi la promessa ha un valore. Non come Fioramonti che nonostante le sue mille promesse, non si è mai dimesso.

La nostra battaglia, umana e di partito, alla fine porterà i risultati che i lavoratori della scuola, traditi dal M5S, attendono da anni”.

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”