Sasso: “Le lezioni non si allungheranno. Scuole aperte in estate per chi non può andare in vacanza”

Stampa

Il sottosegretario all’istruzione Rossano Sasso parla della scuola aperta d’estate, ribandendo che non prevede lezioni a luglio e agosto ma attività ludiche ed ricreative dedicate a chi non può permettersi una vacanza e che è stato privato già abbastanza della socialità tipica della scuola in presenza.

 È bello pensare che i ragazzi che non si possono permettere le vacanze in costosi villaggi turistici possano fare attività ludico-ricreative e culturali nella loro scuola visto che ne sono stati privati per molte settimane”. Lo ha detto il sottosegretario all’Istruzione, Rossano Sasso, ospite del programma TGtg su Tv2000.

Le attività didattiche – ha spiegato Sasso a Tv2000 – non si allungheranno ma termineranno, come al solito, entro la prima decade di giugno”, precisa il sottosegretario.

Quest’anno però diamo la possibilità di tenere le nostre scuole e istituti aperti al servizio del territorio su base volontaria con il coinvolgimento di associazioni di volontariato”, conclude Sasso.

Orizzonte Scuola lancia un sondaggio per capire l’opinione degli utenti sui recuperi

Crea la tua indagine per il feedback degli utenti

Stampa

Acquisisci 6 punti con il corso Clil + B2 d’inglese. Contatta Eurosofia per una consulenza personalizzata