Sasso: “Importante ripristinare il rispetto e la gratitudine dovuti a chi li istruisce verso il futuro”

WhatsApp
Telegram

Con il via libera, da parte della Camera, alla proposta di legge mirata a garantire la sicurezza del personale scolastico, si apre un nuovo capitolo nel riconoscimento dell’autorevolezza dei docenti.

Questa mossa legislativa arriva in un momento cruciale, dato l’incremento dei casi di violenza nei confronti degli operatori scolastici, spesso perpetrata da genitori, sottolineando la necessità di una risposta decisa da parte delle istituzioni.

Il deputato della Lega, Rossano Sasso, primo firmatario della Pdl, ha espresso con forza la posizione del suo partito: “Toccare un insegnante equivale a toccare lo Stato”. La Lega, attraverso questa legge, mira a ristabilire il rispetto e la gratitudine dovuti al corpo docente, pilastro fondamentale per l’istruzione e la formazione delle future generazioni. L’inasprimento delle pene per chi commette violenza fisica e psicologica nei confronti del personale scolastico è visto come un deterrente necessario.

La proposta di legge appena approvata rappresenta una risposta chiara e decisa alle crescenti preoccupazioni riguardo la sicurezza e l’autorevolezza del personale scolastico. Mentre il dibattito politico continua, l’approvazione di questa legge è un segnale forte dell’importanza che la tutela dei docenti riveste per garantire un ambiente di apprendimento sicuro e rispettoso per tutti gli studenti.

La Lega, con questa iniziativa, sottolinea l’urgenza di rafforzare il rapporto di rispetto tra la comunità scolastica e le famiglie, promuovendo una cultura di apprezzamento e sostegno nei confronti di chi dedica la propria vita all’istruzione e alla formazione delle nuove generazioni.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Webinar Eurosofia di presentazione il 26 luglio ore 17.00