Sasso: “I genitori facciano i genitori e la smettano di essere tifosi dei propri figli. Sono i primi educatori, se lo ricordino”

WhatsApp
Telegram

Il sottosegretario all’Istruzione, Rossano Sasso, su Facebook, interviene in merito alle ultime notizie riguardanti il rapporto tra scuola e famiglia.

“Esclusione dalle gite di fine anno e sospensioni per gli alunni più indisciplinati, circolari con cui si invitano gli studenti a non recarsi a scuola in bermuda, lamentele causate dai cattivi voti dei figli che in certi casi diventano vere e proprie violenze sugli insegnanti e sui dirigenti scolastici”, scrive Sasso.

Poi aggiunge: “Negli ultimi giorni leggo e ricevo sempre più segnalazioni di atteggiamenti inopportuni da parte di taluni genitori nei confronti dei lavoratori della scuola. Sempre più tifosi dei propri figli e sempre meno genitori, chi decide di abdicare al ruolo di educatore non pretenda che la scuola faccia lo stesso! A scuola si insegna il rispetto delle regole e non l’anarchia, si promuove la buona educazione e non la prevaricazione spesso sopperendo alle lacune delle famiglie”.

Conclude: “Certi genitori, per fortuna pochi, non dovrebbero proprio mettere piede nelle scuole. Per il bene dei propri figli”.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur