Sasso: archiviata la didattica on demand, mai più regioni in ordine sparso

Stampa

“Prendiamo atto delle dichiarazioni dell’assessore Leo e dell’impegno che ha assunto affinché il prossimo anno scolastico si svolga interamente in presenza. Viene dunque archiviato per sempre l’infelice esperimento della didattica “on demand”, improvvidamente lanciato nei mesi scorsi dal presidente Emiliano”.

Lo dichiara Rossano Sasso, sottosegretario del ministero dell’Istruzione.

“Una trovata -prosegue Sasso -che non solo era in palese contrasto con la linea del Governo e le direttive del ministero dell’Istruzione, ma che aveva provocato grandi perplessità nella comunità scolastica pugliese e profondo sconcerto tra le famiglie”.

“Le Istituzioni, centrali e locali, hanno il dovere di farsi carico dell’onere delle decisioni da prendere, senza scaricare sui cittadini la responsabilità delle stesse. Spero vivamente che il presidente Emiliano sposi le affermazioni del suo assessore e si muova nella direzione annunciata. Anche perché stavolta il Governo e il Ministero non permetteranno che le Regioni procedano in ordine sparso per seguire i capricci dei rispettivi presidenti”, conclude.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur