In Sardegna dispersione scolastica in calo

WhatsApp
Telegram

Cala la dispersione scolastica in Sardegna: secondo Eurostat in un anno è scesa del 4,8%%, in due anni del 5,4 passando dal 23,5% del 2014 al 22,9% del 2015 e al 18,1% nel 2016.

Esulta il governatore Francesco Pigliaru. “Sono numeri molto incoraggianti – dice – L’isola migliora con una forbice maggiore rispetto a quella delle altre regioni, soprattutto nell’ultimo anno. Nessuna regione d’Italia ha ridotto maggiormente la propria percentuale di abbandoni scolastici-formativi nello stesso lasso di tempo”.

“Il segnale è chiaro – sottolinea il presidente – Dobbiamo proseguire con determinazione su questa strada, impegnandoci ancora di più sia sul fronte dell’edilizia scolastica con [email protected] che su quello dell’apprendimento, con il programma Tutti a [email protected], sui cui buoni esiti contiamo molto. Una didattica moderna portata avanti in scuole belle ed efficienti – spiega Pigliaru – è uno strumento essenziale per fronteggiare l’emorragia dei giovani che bruciano il loro futuro abbandonando gli studi”.

Secondo l’assessore della Pubblica istruzione Giuseppe Dessena, “il dato, che merita un approfondimento, è indiscutibilmente positivo. Questo risultato ci incoraggia a proseguire nell’azione che la Giunta ha messo a sistema con un notevole impegno di risorse umane e finanziarie”.

WhatsApp
Telegram

Concorso ordinario infanzia e primaria incontri Zoom di supporto al superamento della prova scritta. Affidati ad Eurosofia