Saranno processati i tre dirigenti del MIUR coinvolti nello scandalo delle “Pillole del Sapere”

di Giulia Boffa
ipsef

GB – Il pm, Roberto Felici, ha chiesto il processo per il capo del dipartimento Programmazione e gestione delle risorse del Miur, Giovanni Biondi, per l’ex direttore generale Massimo Zennaro e per il direttore dell’Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica Antonio Giunta La Spada, per l’accusa di abuso d’ufficio per i presunti illeciti legati alla gestione dei fondi del Miur destinati ad un programma didattico multimediale,le cosiddette "pillole del sapere".

GB – Il pm, Roberto Felici, ha chiesto il processo per il capo del dipartimento Programmazione e gestione delle risorse del Miur, Giovanni Biondi, per l’ex direttore generale Massimo Zennaro e per il direttore dell’Agenzia nazionale per lo sviluppo dell’autonomia scolastica Antonio Giunta La Spada, per l’accusa di abuso d’ufficio per i presunti illeciti legati alla gestione dei fondi del Miur destinati ad un programma didattico multimediale,le cosiddette "pillole del sapere".

L’appalto per la realizzazione delle "Pillole", video di tre minuti predisposti per le scuole, era stato assegnato ad aziende amiche.

L’inchiesta è partita dalla lettura di un dossier anonimo che segnalava l’esistenza di una presunta cricca del ministero che, in cambio di tangenti, avrebbe gestito, all’interno del Miur, tali appalti, con lo scopo di rivendere i video al MIUR ad un prezzo molto elevato.

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare