Sanzione di 100 euro per personale scolastico e ultra 50enni non vaccinati in arrivo, ma la maggioranza studia stop alle cartelle

WhatsApp
Telegram

Sanzione di 100 euro per il personale scolastico e gli ultra50enni non vaccinati. In arrivo, come segnala il Sole 24 Ore, una pioggia di raccomandate per la notifica di oltre un milione di multe.

Il Ministero della Salute ha inviato all’Agenzia delle Entrate gli elenchi con le persone che hanno detto no al vaccino e al richiamo. Pronte le cartelle esattoriali da inviare entro il 30 novembre non in regola con gli obblighi vaccinali entro il 15 giugno.

L’attuale maggioranza pronta a stoppare tutto

Tutto, però, potrebbe cambiare perché secondo quanto raccolte, le forze di maggioranza dovrebbero presentare un emendamento al Decreto Aiuti ter per stoppare tutto. Alla fine, dunque, le cartelle potrebbero perfino non essere recapitate agli italiani inadempienti.

Sanzione introdotta dal governo Draghi

La sanzione da 100 euro si applica agli ultracinquantenni che dall’8 gennaio scorso fino al 15 giugno non si erano vaccinati, ma anche a medici e operatori sanitari, lavoratori impiegati in strutture residenziali, socioassistenziali e sociosanitarie, o ancora al personale della scuola, del comparto difesa, sicurezza e soccorso pubblico, della polizia locale, degli istituti penitenziari, delle università, delle istituzioni di alta formazione artistica, musicale e coreutica e degli istituti tecnici superiori che, sempre alla data del 15 giugno 2022, non avevano iniziato il ciclo vaccinale primario, che non avevano ancora effettuato la seconda dose di completamento del ciclo vaccinale primario, nel rispetto delle indicazioni e dei termini previsti dal ministero della Salute o che non avevano effettuato la dose di richiamo successiva al ciclo vaccinale (dose booster) entro i termini di validità del green pass.

WhatsApp
Telegram

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur