Sanzione annullata per la prof Dell’Aria che aveva criticato Salvini: restituito anche lo stipendio

Stampa

La sanzione disciplinare alla professoressa Rosa Maria Dell’Aria è illegittima e adesso le sarà restituito anche lo stipendio di 15 giorni di sospensione, mentre è stata rigettata la richiesta di risarcimento danni di 10mila euro.

La sanzione disciplinare alla professoressa Rosa Maria Dell’Aria è illegittima e adesso le sarà restituito anche lo stipendio di 15 giorni di sospensione, mentre è stata rigettata la richiesta di risarcimento danni di 10mila euro.

Lo stabilisce il tribunale del lavoro di Palermo, riferisce La Repubblica, che ha accolto il ricorso della docente palermitana, coinvolta lo scorso anno dalla vicenda che ha visto i suoi studenti, durante le celebrazioni della giornata della memoria del 2019, fare un lavoro in power point, accostando le leggi razziali del 1938 al Decreto Sicurezza sull’immigrazione dell’allora ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Il giudice ha riconosciuto tutte le ragioni del nostro ricorso – dice Alessandro Luna, figlio e avvocato della docente, che ha seguito il caso insieme al collega Fabrizio La Rosa – non solo la docente ha esercitato la libertà di insegnamento nel fornire il materiale didattico, ma non sussiste nemmeno la culpa in vigilando sull’operato dei suoi alunni, perché se avesse controllato il contenuto dei loro lavori avrebbe violato la loro libertà di pensiero tutelata dalla Costituzione”.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur