Santanché (FdI): se al Governo, aboliremo legge Fornero

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La legge Fornero continua ad essere al centro del dibattito che vede contrapposti coloro i quali vogliono abolirla e coloro i quali sostengono che ciò sia impossibile per i costi che comporterebbe. 

Il presidente dell’Inps Tito Boeri, al riguardo, è stato chiaro, affermando che l’abolizione della Fornero non è possibile: “tornare indietro, alla fase precedente, costerebbe tantissimo“.

Boeri, INPS: impossibile abolire legge Fornero, abassare età pensionabile costerebbe troppo

Nonostante le parole di Boeri, il leader della Lega, Matteo Salvini, ha ribadito la volontà di abolire la suddetta legge: Salvini (lega): pronti a riformare la Scuola e ad abolire la legge Fornero

Alle parole di Salvini si sono aggiunte quelle della segretaria generale della Cgil, Susanna Camusso, secondo cui la Fornero non è sostenibile socialmente ed è necessario procedere a correggerne le storture: Legge Fornero, Boeri: impossibile abolirla. Camusso (Cgil): insostenibile socialmente, riformiamone le storture

In data odierna, come riferisce l’Ansa, è intervenuta anche la senatrice Daniela Santanché (FdI):

Se governo sarà, sarà un governo che deve fare ciò che abbiamo detto. La legge Fornero non ci sarà più. La legge Fornero non ci sarà più perché vogliamo un patto tra le generazioni“.

Se la colazione di centro-destra sarà al Governo, dunque, stando alle parole della Santanché, saranno rispettate le promesse elettorali, abolizione legge Fornero compresa.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione