Sangiuliano: “L’identità della nazione è soprattutto identità culturale, oltre che linguistica e geografica”

WhatsApp
Telegram

“L’identità della nazione è soprattutto identità culturale, oltre che linguistica e geografica”. È un passaggio dell’intervento del ministro della Cultura Gennaro Sangiuliano, audito dalle commissioni Cultura di Camera e Senato.

“Mi preme qui ricordare alcuni versi di Giacomo Leopardi. ‘O patria mia, vedo le mura e gli archi/E le colonne e i simulacri e l’erme/Torri degli avi nostri…’. (Canzone All’Italia). E prima di lui il sommo poeta Dante Alighieri: ‘Fatti non foste a viver come bruti, ma per seguir virtute e canoscenza’. Antonio Gramsci nel saggio ‘Letteratura e Vita Nazionale’ (Einaudi 1954) apre il suo testo affrontando nelle prime pagine il tema di ‘arte e cultura»’, dove indugia su quel ‘ritorno al De Sanctis’ che aveva sostenuto una letteratura nazionale”. 

“Vorrei qui ricordare – prosegue il titolare del Mic –l’art. 9 della Costituzione: ‘La Repubblica promuove lo sviluppo della cultura e la ricerca scientifica e tecnica. Tutela il paesaggio e il patrimonio storico e artistico della Nazione. Tutela l’ambiente, la biodiversità e gli ecosistemi, anche nell’interesse delle future generazioni. La legge dello Stato disciplina i modi e le forme di tutela degli animali”.

“Entrando nel merito delle competenze del ministero della cultura, vorrei partire da un tema trasversale, il Piano nazionale di ripresa e resilienza. L’assoluta priorità del mio Dicastero consiste – come ho già avuto modo di dichiarare in diverse sedi – nell’attuazione degli investimenti del Pnrr, rispettando i tempi e gli obiettivi previsti. Non possiamo infatti perdere le risorse destinate alla cultura e all’Italia nel suo complesso. Una doverosa premessa: si tratta di un piano messo a punto dai Governi che ci hanno preceduto, con alcuni contenuti che mi sento di sottoscrivere ed altri che invece destano alcune perplessità, soprattutto in sede attuativa. Solo se, in un concerto istituzionale, e d’intesa con gli organismi comunitari – tenuto anche conto del tema dei costi – sarà possibile cambiare qualcosa, lo faremo”.

WhatsApp
Telegram

Diventa docente di sostegno, bando a breve: corso di preparazione, con simulatore per la preselettiva. 100 euro