Sanatoria per i presidi siciliani, firma anche la Lega

di
ipsef

Varato dalla commissione affari costituzionali, come già annunciato nella sezione Regioni, il DDL per sanare il concorso a preside del 2005. Firma bipartisan: tutti dentro, promossi e bocciati. Ma la Lega pone un veto.

Varato dalla commissione affari costituzionali, come già annunciato nella sezione Regioni, il DDL per sanare il concorso a preside del 2005. Firma bipartisan: tutti dentro, promossi e bocciati. Ma la Lega pone un veto.

La soluzione alla diatriba per il concorso a preside del 2005 svoltosi in Sicilia e bloccato dal CGA per un vizio di forma non poteva che essere una sanatoria per tutti.

Coloro che hanno vinto il concorso resteranno al loro posto, non dovranno affrontarne uno nuovo, coloro che invece non erano stati ammessi, ma a iquali il CGA aveva dato ragione, si vedranno rivalutare la procedura concorsuale e potranno accedere ai posti che nel frattemo si sono liberati. Tutti contenti, si spera.

La Lega, da canto suo, ha firmato il DDL, con Paola Goisis, ma ha posto un veto: i presidi che saranno ripescati non potranno essere assunti in altre regioni fuori dalla Sicilia. Contenta pure la Lega.

Versione stampabile
anief
soloformazione