Salvini: “Unici in Europa a non dare certezze”. Azzolina: “Con quale credibilità parla di scuola?”

Botta e risposta a distanza tra il leader della Lega, Matteo Salvini e la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina.

Per il segretario del partito leghista: “Scuola e università sono due temi fondamentali sui quali bisogna investire. A Trento i bambini sono già tornati a scuola. In tutta Europa la didattica è già ripresa in presenza. Che immagine diamo del Paese con il caos della scuola? Azzolina e Manfredi sono due fantasmi, si sta litigando su tutto. Siamo gli unici in Europa a non aver dato certezza a studenti e insegnanti. Chi non dà certezze è un governo di chiacchieroni”.

A Radio 24 arriva l’ideale risposta della ministra: “Non ho ancora capito con quale credibilità Matteo Salvini salga in cattedra a parlare di scuola; vorrei ricordare che nel 2008 votò, da deputato, il taglio da 8 miliardi di euro alla scuola. Salvini è abituato ad ingannare ed illudere i cittadini italiani, in questi mesi l’Italia ha investito 3 miliardi per riaprire le scuole in massima sicurezza e Salvini questo lo sa. Sono disposta a spiegargli queste cose in un confronto tv diretto; vogliamo dire che fino ad ora non ha voluto ed è scappato?”.

Docenti neoassunti, formazione su didattica digitale integrata. Affidati ad Eurosofia per acquisire le competenze richieste