Salvini: rimettiamo l’educazione civica per insegnare il rispetto

di redazione
ipsef

item-thumbnail

“Sono io che ringrazio voi, ringrazio in particolare i ragazzi di 15-16-17 anni che magari si sono presi una giornata di pausa di scuola: salutatemi domani i pro.f di sinistra che tanto non cambiano mai”.

Matteo Salvini si è espresso così dal palco di piazza dei Tigli a Firenze salutando le centinaia di persone presenti.

Anche a scuola “si cambia, ci stiamo lavorando, una riforma che costa zero” ma che farà tornare “l’educazione civica sui banchi di scuola, così magari qualcuno re-impara il rispetto che papà e mamma non insegnano più”.

 

Versione stampabile
anief banner
soloformazione