Salvini: “Provo vergogna per un dipendente pubblico che guadagna 1500 euro. A Roma non sopravvive”

WhatsApp
Telegram

Il Governo Meloni sta delineando progetti per il rinnovamento delle condizioni economiche dei dipendenti pubblici, proponendo un incremento salariale che va oltre il previsto adeguamento di 100 euro a partire da gennaio 2024.

Il vicepremier e ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Matteo Salvini, ha evidenziato la necessità di fornire incentivi sostanziali per i dipendenti pubblici, durante un collegamento da Roma al convegno “I ponti e le gallerie italiane del Pnrr” a Bari.

Salvini ha espresso preoccupazione per i bassi stipendi di ingresso nel settore pubblico, citando l’esempio di un ingegnere di prima nomina al Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti (Mit), con uno stipendio medio di 1.500-1.600 euro al mese. A Roma, con gli attuali costi di affitto, questo stipendio rappresenta appena una soglia di sopravvivenza. Questa condizione economica precaria spesso rende le posizioni governative un trampolino di lancio per opportunità più remunerative nel settore privato.

La situazione descritta da Salvini risuona con molti insegnanti, precari o neo-assunti, che spesso vivono condizioni economiche ancora più stringenti. La disparità salariale evidenziata rappresenta una sfida sia per gli ingegneri che per gli insegnanti, sottolineando l’importanza di una revisione complessiva della struttura salariale nel settore pubblico.

Secondo il vicepremier, l’attuale Esecutivo ha l’opportunità di guidare un cambiamento significativo. Salvini ha prospettato un futuro in cui l’Italia può realizzare avanzamenti infrastrutturali, economici, ambientali e sociali analoghi a quelli del secondo dopoguerra.

Nel suo discorso, Salvini ha anche accennato ai progetti in corso per accelerare lo sviluppo infrastrutturale, inclusi quelli relativi all’alta velocità ferroviaria, che collega diverse città e regioni italiane. La Puglia, in particolare, è stata menzionata come prossima tappa nel suo itinerario, con una visita programmata a novembre per presentare i cantieri aperti e in progettazione sotto l’egida del Ministero.

WhatsApp
Telegram

Concorso docenti 2024/25, bando a novembre: cosa studiare e come prepararsi. Corso di formazione, libro “Studio rapido” e simulatore per la prova scritta