Salvini propone tetto del 20% di alunni stranieri in classe, Galiano boccia l’idea: “Alcuni parlano un italiano migliore del suo”

WhatsApp
Telegram

Le parole del vicepremier Matteo Salvini hanno scatenato un’accesa discussione. Durante la sua partecipazione alla trasmissione televisiva “Porta a Porta” su Rai1, Salvini ha espresso preoccupazione per l’incremento degli studenti stranieri nelle classi italiane, proponendo un limite massimo del 20% per la presenza di alunni stranieri in ciascuna classe.

La proposta emerge in un contesto di tensione causata dalla decisione di un istituto comprensivo statale, l’Iqbal Masih di Pioltello, di sospendere le lezioni in concomitanza con la conclusione del Ramadan il prossimo 10 aprile, un gesto che Salvini ha definito non come un segno di crescita ma come “un arretramento”.

La reazione a queste parole non si è fatta attendere. Tra i critici più vocali, troviamo il docente e scrittore Enrico Galiano, noto per il suo impegno verso l’integrazione scolastica e culturale. Attraverso un post su Facebook, Galiano ha espresso il suo dissenso rispetto alla proposta di Salvini, sottolineando come alcuni dei suoi studenti stranieri dimostrino una padronanza della lingua italiana superiore a molti parlanti nativi, inclusi, implicitamente, politici di spicco come lo stesso Salvini.

La controversia sollevata da queste dichiarazioni mette in luce una serie di questioni fondamentali che riguardano l’educazione e l’integrazione in Italia. La proposta di un tetto per gli studenti stranieri nelle classi solleva interrogativi riguardo ai principi di equità e inclusione nel sistema scolastico, oltre a riflettere sulle politiche migratorie e sull’accoglienza delle diverse comunità che compongono il tessuto sociale del paese.

La discussione assume particolare rilevanza in un momento in cui l’Italia, come molti altri paesi europei, sta navigando le sfide poste da una società sempre più multiculturale. La questione dell’integrazione scolastica degli studenti stranieri è solo uno degli aspetti di un dibattito più ampio che include temi come l’identità nazionale, i diritti umani e le politiche di inclusione.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri