Salvini, obiettivo “superamento della precarietà”

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Questo uno dei tanti obiettivi elencati dal Ministro Salvini, in merito alla decisione o meno che il Governo vada avanti. 

“Flat Tax e taglio delle tasse, riforma della giustizia, Decreto Sicurezza Bis, autonomia regionale, rilancio degli investimenti, revisione dei vincoli europei e superamento dell’austerità e della precarietà, apertura di tutti i cantieri fermi: noi siamo pronti, vogliamo andare avanti e non abbiamo tempo da perdere, la Lega c’è.”

Un riferimento anche alla scuola? Può darsi. Il Ministro stesso, poche settimane fa aveva annunciato Salvini: riforma della scuola ci sarà. Entro i prossimi quattro anni

Obiettivi prioritari:

  •  telecamere negli asili nidi e nelle case riposo che conto di accendere entro il mese di maggi
  • educazione civica in classe a settembre

Sul superamento della precarietà Governo e Sindacati hanno firmato il 24 aprile una intesa che prevede da un lato i concorsi ordinari e dall’altro i percorsi abilitanti selettivi per docenti con tre annualità di servizio, per i  quali  sono in corso le trattative.

Di Maio: “andare avanti approvando ogni punto del contratto”. Cosa è previsto per la scuola

L’attenzione alla scuola è stata confermata anche nel discorso pronunciato dal Premier Conte

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione