Salvini, nel plexiglas mia figlia a scuola non la mando. Ciampi (PD), plexiglass non previsto, anche sua figlia ormai lo sa

Botta e risposta tra Matteo Salvini e Lucia Ciampi, deputata del Partito Democratico in commissione Cultura alla Camera.

Anche oggi il leader della Lega è tornata a parlare di scuola attaccando il Ministro e le linee guida che sono state presentate venerdì scorso attraverso una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

Salvini ritorna sul tema plexiglass che aveva tenuto banco qualche settimana prima quando il Ministro aveva affermato che si trattava di una delle opzioni prese in considerazione dal Comitato Tecnico Scientifico per un rientro sicuro a scuola.

Oggi, durante un comizio a Codogno, il primo Comune ad essere stato colpito dal Coronavirus, Salvini ha così affermato, “se devo mandare mia figlia a scuola chiusa nel plexiglas, senza nessun contatto con i suoi amici e le sue maestre io a scuola non ce la mando”

“Noi – ha aggiunto – vogliamo una scuola sana, aperta, sicura”. “Un governo che si occupa di far ripartire il campionato di calcio ma tiene chiuse le scuole non ama l’Italia e gli italiani, non pensa al futuro dei nostri figli”.

Risponde l’onorevole Ciampi, “salvini tra un comizio e l’altro cerchi almeno di leggere le linee guida sulla scuola prima di commentarle. Il plexiglass non è previsto e credo che anche sua figlia ormai lo sappia”

“Le mie posizioni nei confronti del rientro a scuola in sicurezza sono state anche critiche nei confronti del ministero quando non condividevo alcune proposte ma almeno, prima di commentarle, mi informavo sui contenuti. Ancora una volta Salvini, in picchiata sui sondaggi, parla a vanvera”: conclude.

Segui il nuovo ciclo formativo Eurosofia: “Educazione civica, cittadinanza attiva e cultura della sostenibilità a scuola”