Salvini e Pittoni (Lega) incontrano insegnanti precari preoccupati per divieto supplenze oltre i 36 mesi su posti vacanti e disponibili

di redazione
ipsef

In occasione della sua visita in Friuli-Venezia Giulia, il segretario della Lega Nord Matteo Salvini ha incontrato, insieme al responsabile federale Istruzione del Carroccio Mario Pittoni, una delegazione di insegnanti precari giunti da varie regioni, preoccupati per il loro posto di lavoro.

In occasione della sua visita in Friuli-Venezia Giulia, il segretario della Lega Nord Matteo Salvini ha incontrato, insieme al responsabile federale Istruzione del Carroccio Mario Pittoni, una delegazione di insegnanti precari giunti da varie regioni, preoccupati per il loro posto di lavoro.

Il ddl Buona scuola in discussione alla Camera prevede infatti che i contratti a tempo determinato non possano superare la durata complessiva di 36 mesi.

«La Lega – spiega Pittoni – è attenta al problema perché, se il provvedimento non viene corretto, avremo decine di migliaia di insegnanti “esodati”, come già non ne avesse generati a sufficienza la legge Fornero, tra l'altro colpendo i docenti con più esperienza e spesso con maggiori titoli. Una tale dispersione di professionalità è contro gli interessi della scuola. Ci batteremo per evitarla»

Segui su OrizzonteScuola.it il dibattito sul DDL Scuola

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione