Salvini: dopo il virus servono più spazi e classi. E rimpiange Bussetti

di redazione

item-thumbnail

Il leader della Lega Matteo Salvini rimpiange l’ex ministro Marco Bussetti a proposito della possibile chiusura di un liceo di Montalto delle Marche.

Solidarietà al sindaco di Montalto delle Marche Daniel Matricardi, che sta protestando perché il governo vorrebbe cancellare il liceo comunale con la scusa dei pochi iscritti”.

Salvini poi aggiunge: “È una follia! Dopo il virus servono più spazi e più classi, infatti lo stesso governo sta tenendo le scuole chiuse per evitare assembramenti. Bene aveva fatto il ministro Bussetti, – conclude – capace di evitare i tagli negli istituti di molti piccoli comuni. Giù le mani dai sindaci e dalle scuole!”.

Commento Latini (Lega)

“Grave e paradossale sopprimere una scuola in questa fase emergenziale e sanitaria ancora così delicata. L’ufficio regionale scolastico delle Marche toglie di mezzo il liceo classico di Montalto con la scusa dei pochi studenti iscritti. Così si ritorna alle ‘classi pollaio’ e si priva un piccolo comune di un prezioso presidio scolastico, che invece potrebbe rivelarsi provvidenziale nel malaugurato caso in cui la pandemia dovesse riprendere forza in autunno e richiedere ancora il distanziamento sociale. Presenterò nelle prossime ore un’interrogazione al ministro Azzolina. Il governo non può affinché si renda conto in prima persona di quanto sta avvenendo e intervenga prontamente. Per ripartire e garantire la distanza sociale tra tutti gli studenti è necessario sia utilizzare i plessi semivuoti e a norma antincendio presenti nei Comuni dell’entroterra sia assumere una volta per tutte gli insegnanti precari, indispensabili per coprire tutte le aule ed evitare così le classi pollaio”.

Lo dichiara la deputata ascolana della Lega, Giorgia Latini, vicepresidente della commissione Cultura Scienze e Istruzione della Camera.

Versione stampabile
Argomenti:

soloformazione