Salvini, donazione di sangue “volontaria obbligatoria” a scuola

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Donazione di sangue volontaria obbligatoria, questo l’ossimoro sul quale Salvini vuole studiare insieme al ministro dell’istruzione Bussetti.

Donazione di sangue a scuola

La donazione di sangue potrebbe diventare  ‘volontaria obbligatoria’ nelle scuole

“Perchè se li becchi a 18 anni poi te li tieni per i successivi 40 anni – afferma il Vicepremier Salvini – Io ho cominciato a donare il sangue grazie al mio papà, che per i 18 non mi ha regalato il motorino, ma mi ha portato all’Avis”.

Protocollo di intesa tra Associazione Donatorinati – Polizia di Stato ed i Vigili del fuoco.

L’associazione Donatorinati – Polizia di Stato ha organizzato nel piazzale del Viminale una raccolta di sangue straordinaria con un’autoemoteca ed un’équipe medica del Policlinico Gemelli di Roma che ha accolto i donatori.

Salvini ha definito la donazione del sangue anche “una questione di sicurezza nazionale, perchè se non lo raccogli lo compri ed in altri Paesi non ci sono i controlli rigorosi presenti in Italia”.

Il ministro ha quindi ribadito l’intenzione “di far sì che milioni di ragazzi che potrebbero donare lo facciano. La paura dell’ago – ha aggiunto – fa ridere. Anche io ce l’ho”.

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione