Salvini, “da ricoverare” insegnanti che dicono che Cenerentola è sessista e discriminatoria

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Comizio del Vicepremier Salvini oggi a Lauria in Basilicata, alla vigilia delle elezioni per il nuovo Governatore. Numerosi gli argomenti sulla scuola affrontati dal Ministro dell’Interno. 

Dal grembiule “per me metti lo stesso grembiule a tutti, così non ci sono belli e ricchi, ma sono tutti uguali” al ripristino dell’ed. civica nelle scuole di ogni grado “Dalla scuola bisogna ripartire, mettendo al centro la maestra. Chi ha un ruolo fondamentale nella crescita dei nostri ragazzi merita sempre rispetto, stima e fiducia. E io,  quando leggo dei genitori che aggrediscono gli insegnanti per i brutti voti penso che bisognerebbe dare due schiaffoni ai genitori, non ai bambini“.

Il Vicepremier si è poi soffermato sulla prossima partecipazione al Forum delle Famiglie a Verona. Salvini ha esposto le sue idee sulla famiglia e si poi rivolto a quegli “pseudo insegnanti” che “dicono che la fiaba di Cenerentola è sessista e discriminatoria e che non è giusto che  i maschi giochino con i soldatini e le femminucce con le bambole, perché devono decidere loro da grandi se essere femminucce o maschietti” ha affermato Salvini “questi sono da ricoverare”.

“Da grande ognuno fa quello che vuole” ha concluso il Vicepremier.

Il video è riportato da Il Fatto Quotidiano

Su Democratica.com Agnese Rapicetta risponde “Salvini, finge di non sapere che il mondo non è diviso in categorie, che esistono delle sfumature. Far finta di non vederlo é un atteggiamento miope e fuori dal tempo”

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione