Salvini: C’è molto da fare. Riforma della scuola, autonomia e quota 41

di redazione
ipsef

item-thumbnail

La riforma della scuola, l’autonomia e quota 41 sono fra le cose ancora da fare. Lo ha detto Matteo Salvini nell’intervista sul Corriere della Sera.

Incalzato sull’ipotesi che il Governo possa saltare alla luce delle tensioni con il Movimento 5 Stelle, il vice presidente del Consiglio ha ribadito: “Abbiamo troppo da fare per dare soddisfazione a chi vuole che il governo salti. Certo, basta con gli attacchi. Non esiste una maggioranza alternativa“.

La riforma della scuola è stata citata nelle cose da fare assieme a quella della giustizia, sull’autonomia e assieme al completamento della riforma delle pensioni. “Per dire – ha spiegato Salvini – l’obiettivo non è quota 100, è quota 41: se hai lavorato per 41 anni, vai in pensione. E poi la riforma della giustizia, della scuola, l’autonomia, la riforma fiscale“.

In merito all’autonomia, il capo della Lega ha rimarcato di aver dato la sua parola e che la sua parola vale. “E poi non capisco – ha aggiunto – mi parlano di sanità di serie A e di serie B. Il fatto è che oggi è così; noi siamo convinti che l’autonomia sia il rimedio“.

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione