Salvini: bambini non vaccinati devono poter concludere anno scolastico

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Il vicepremier e Ministro dell’Interno Matteo Salvini ha scritto una lettera al Ministro della Salute  Giulia Grillo, in cui chiede un decreto legge per consentire la permanenza scolastica ai bambini non vaccinati nelle scuole diinfanzia 0-6 anni anche dopo la scadenza del 10 marzo. 

“L’intento del procedimento – riporta l’ANSA  – è quello di garantire la permanenza dei bambini nel ciclo della scuola dell’infanzia”.

“Evitiamo traumi ai più piccoli”, dice Salvini.

Secondo Salvini è necessario evitare “l’allontanamento e la decadenza dalle liste scolastiche” dei bambini “essendo ormai giunti alla conclusione dell’anno”.

Salvini invita la collega a “prevedere il differimento degli obblighi in
scadenza al 10 marzo prossimo contenuti nella legge Lorenzin”.

Qualche giorno fa il Ministro Lorenzin aveva  dichiarato che non ci saranno proroghe alla scadenza del 10 marzo per l’obbligo di vaccinazione per l’iscrizione a scuola.

I genitori con figli iscritti alle scuole dell’obbligo che hanno deciso di non vaccinare i propri figli pagheranno la sanzione” aveva riportato l’AGI.  “Spero che siano veramente pochi, perchè mettono a rischio in modo serio la salute dei loro figli e degli altri. Per quanto riguarda i bambini da zero a sei anni – ha ricordato – rimane la pena dell’inammissibilità a scuola per i non vaccinati. La legge tuttavia prevede che se i bambini sono stati prenotati per fare la vaccinazione dopo il 10 marzo, basterà che i genitori presentino copia della prenotazione

Versione stampabile
Argomenti:
anief banner
soloformazione