Salvini: Azzolina non ne azzecca una sulla scuola, ma le minacce non devono esistere

Stampa

Il leader della Lega Matteo Salvini, in collegamento con Aria Pulita con 7 Gold, ha parlato del ministro dell’istruzione Lucia Azzolina.

Il ministro Azzolina sulla scuola non ne sta azzeccando una: siamo gli ultimi degli ultimi in Europa. Invece di stabilizzare gli insegnanti precari il
ministro pensa di fare un concorsone in tempo di virus per decine di migliaia di insegnanti. Però un conto è la critica politica, un conto sono le minacce che non devono esistere sulla faccia della terra“. Così Salvini riferendosi agli ultimi episodi di minacce di cui è stata protagonista la ministra Azzolina.

Sasso: precari traditi

E sui precari è intervenuto anche il deputato della Lega Rossano Sasso:
Precari definitivamente traditi da PD e LeU, complici del M5S. Con l’apposizione della fiducia al Senato poi, si è negato qualsiasi tentativo di migliorare il testo del Decreto Scuola che arriverà alla Camera blindato, con zero spazi di manovra, vista la scadenza ravvicinata del 7 giugno. A settembre sarà caos, con delle graduatorie da riformulare, zero stabilizzazioni, nessuna chiarezza sulle modalità di riapertura delle scuole. Studenti, famiglie, lavoratori: tutti scontenti. La Lega ha fatto la sua parte, votando anche gli emendamenti di esponenti della maggioranza, pur di tutelare i diritti dei lavoratori. La nostra battaglia non si ferma qui. Siamo disposti a lavorare giorno e notte: la maggioranza che tradisce i precari si prepari alla nostra opposizione“.

Stampa

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia