Salvini annuncia mozione di sfiducia nei confronti della ministra Azzolina. Il M5S risponde: “Solo propaganda”

Stampa

Il leader della Lega, Matteo Salvini, continua ad attaccare la ministra dell’Istruzione, Lucia Azzolina e annuncia: “Alla ripresa dei lavori del Parlamento presenteremo una mozione di sfiducia nei suoi confronti”.

“Assumere le migliaia di insegnanti precari che, da anni, già lavorano nelle scuole coi nostri figli. Stabilizzare almeno 20.000 insegnanti di sostegno per non lasciare indietro i bimbi disabili. Collaborare con le scuole pubbliche-paritarie per trovare le 10.000 aule mancanti. Dotare tutte le scuole di termoscanner, per misurare la febbre ai bimbi all’ingresso. Dimenticare la mascherina obbligatoria per i bimbi in classe, una inutile e pericolosa follia. Smetterla di giocare coi banchi con le rotelle, di litigare con sindacati, presidi, insegnanti, governatori e famiglie. Queste le proposte della Lega.Il ministro è in grado di attuarle? No“, afferma Salvini che poi aggiunge: “La Scuola Italiana merita di meglio. Azzolina bocciata!”.

Sull’argomento interviene il deputato della Lega, Rossano Sasso: “È dal mese di Marzo che chiediamo chiarezza sulla scuola.  Sono 6 mesi che tentiamo di suggerire proposte al Ministro Azzolina ed al Presidente del Consiglio Conte ma non ci hanno ascoltato, siamo al 27 Agosto ed è buio totale. Nessuna chiarezza sugli organici del personale, con le cattedre che rimarranno vuote, insopportabile in periodi ordinari ma impossibile da tollerare in periodi di emergenza sanitaria. Di questo ed altro parleremo i prossimi 28 e 29 Agosto a Bari, agli Stati generali della Scuola, alla presenza di Matteo Salvini, dove docenti, prèsidi, personale Ata, studenti e famiglie si incontreranno ed uniranno le proprie voci. Ben venga la mozione di sfiducia alla Azzolina, annunciata stamane da Matteo Salvini, vediamo chi in Parlamento avrà il coraggio di difendere chi sta affossando la scuola italiana”.

Arriva la risposta del Movimento Cinque Stelle: “Matteo Salvini tira fuori l’ennesima mossa propagandistica e annuncia di voler sfiduciare la ministra che ha portato 7 miliardi alla scuola italiana in sette mesi, dimenticando
che il suo partito e le altre forze di centrodestra quando erano al governo di miliardi ne hanno tagliati 8,5 in un colpo solo. Una sfiducia basata su fake news, vuota propaganda e insulti. L’unico contributo che in questi mesi difficili il segretario della  Lega è riuscito a dare alla scuola e all’Italia. La riapertura delle  scuole è una grande operazione che sta mettendo a dura prova tutti i Paesi, nessuno escluso”.

Leggi anche

Salvini accetta il faccia a faccia con Azzolina: “Il 3 settembre non vedo l’ora di confrontarmi”

Stampa

Graduatorie terza fascia ATA: incrementa il punteggio con le offerte Mnemosine, Ente accreditato Miur