Salvatore Giuliano e Lorenzo Fioramonti sono i sottosegretari del Ministero istruzione. Il M5S si aggiudica le nomine

di redazione
ipsef

item-thumbnail

Si è concluso a Palazzo Chigi il Consiglio dei ministri in cui sono stati nominati i sottosegretari e i vice ministri. Il giuramento è previsto domani alle 15.

“Sono 45” le nomine decise dal Consiglio dei ministri per i viceministri e sottosegretari di Stato. I viceministri sono “sei” e “trentanove” sono invece i sottosegretari. Lo afferma il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro al termine del Cdm.

“Oggi abbiamo portato persone competenti e di capacità: questo è il governo del cambiamento”. Così il ministro Riccardo Fraccaro al termine del Cdm che ha provveduto alla nomina dei sottosegretari e viceministri.”Ora auspichiamo che anche le commissioni partano celermente. Il parlamento inizi a legiferare anche se l’importante non è la quantità delle leggi che produrrà ma la qualità”.

Per il Ministero dell’Istruzione sono stati nominati

  • prof. on. Lorenzo FIORAMONTI
  • prof. Salvatore GIULIANO

Il nome di Salvatore Giuliano è conosciuto nel mondo della scuola, essendo il Dirigente Scolastico di una delle scuole più all’avanguardia, in un primo momento designato come Ministro nella squadra di Governo ipotizzata dal M5S in caso di vittoria netta.  Dopo la sua presentazione, qualcuno ha ricordato il suo appoggio alla Buona Scuola, quando disse all’allora Premier Renzi “Presidente, la scuola è con lei”.

L’On. Fioramonti è invece un economista, ed era stato designato da Di Maio proprio come Ministro per lo Sviluppo economico.

Gianluca Vacca, fino a questo pomeriggio in pole position per la nomina, è stato invece designato ai Beni Culturali, insieme a Lucia Borgonzoni.

 

Versione stampabile
Argomenti:
anief
soloformazione