“Salvare la scuola per salvare l’Italia”. Giudice Imposimato al Convegno Adida 24 aprile

di redazione
ipsef

 

"“La riforma della cosiddetta ‘buona scuola’ è una vergogna che umilia e distrugge la vita di migliaia di insegnanti.  Non possiamo accettare che i docenti siano  offesi nella loro dignità  e autonomia  Questo va a scapito dell'insegnamento e della qualità della futura classe dirigente. Dobbiamo  reagire  con la protesta democratica e chiedere che siano tutelati i diritti dei docenti  e degli studenti!”

 

"“La riforma della cosiddetta ‘buona scuola’ è una vergogna che umilia e distrugge la vita di migliaia di insegnanti.  Non possiamo accettare che i docenti siano  offesi nella loro dignità  e autonomia  Questo va a scapito dell'insegnamento e della qualità della futura classe dirigente. Dobbiamo  reagire  con la protesta democratica e chiedere che siano tutelati i diritti dei docenti  e degli studenti!”

Con queste parole, Ferdinando Imposimato, ha accolto il disegno di legge in questi giorni sottoposto all’iter di approvazione parlamentare e che, stando alle aspettative e alle raccomandazioni del Governo, dovrebbe dal prossimo anno scolastico “rivoluzionare” la scuola italiana.

Smantellare, sosteniamo noi, deprivarla definitivamente del ruolo istituzionale  che le è stato assegnato dalla nostra Costituzione.

La scuola nei “sogni” dell’attuale Governo, come ben ha sottolineato Imposimato, prevede meccanismi pericolosi, stravolgendo fino ad annullare il suo assetto democratico attuale, azzerando diritti, prospettive lavorative, trasparenza ed equità nelle nomine dei docenti.

Una denuncia forte ed autorevole, rivolta all’attenzione del Presidente della Repubblica, affinché valuti i profili di incostituzionalità di cui è pervaso tutto il disegno di legge.

Questi e molti altri temi, legati non soltanto alla prospettata riforma della scuola, ma alla centralità dell’istruzione nella vita sociale di un Paese civile e democratico, saranno trattati dal Presidente Imposimato durante un convegno organizzato dall’associazione Adida, con il sostegno di Mida precari e di altre associazioni di categoria che si terrà a Roma, il 24 aprile presso il Centro Congressi Cavour a partire dalle ore 14,30.

Versione stampabile
Argomenti:
anief anief
soloformazione