Salvaprecari, nel 2012/13 sarebbe attuabile solo per i progetti

Di
WhatsApp
Telegram

red – Ieri in VII commissione alla Camera si è discusso della risoluzione 7-00898 dell’On Siragusa (PD) che chiede di attivare per l’a.s. 2012/13  un nuovo salvaprecari con modalità diverse. Appoggi anche da parte del PDL.

red – Ieri in VII commissione alla Camera si è discusso della risoluzione 7-00898 dell’On Siragusa (PD) che chiede di attivare per l’a.s. 2012/13  un nuovo salvaprecari con modalità diverse. Appoggi anche da parte del PDL.

Ieri l’On Siragusa (PD)  ha illustrato la sua risoluzione, auspicando che il Governo si impegni a prorogare all’anno scolastico 2012/2013 le misure legislative contenute nel decreto cosiddetto «salvaprecari». Una proroga già in parte sostenuta dal Governo, in occasione della risposta da parte del Sottosegretario Rossi Doria ad una interrogazione parlamentare sull’argomento.

D’accordo anche il Partito delle Libertà, che con Barbieri fa sapere che c’è disponibilità da parte del suo gruppo per appoggiare la risoluzione, ma a condizione che vengano eliminati i "riferimenti, ivi contenuti, alle misure adottate dal Governo precedente". Barbieri auspica che si proceda alla formulazione di una risoluzione unitaria, per individuare lo strumento legislativo più opportuno a prorogare le misure legislative contenute nel decreto cosiddetto «salvaprecari».

Il sottosegretario Marco Rossi Doria, ha ribadito quanto già rappresentato in sede di risposta all’atto di sindacato ispettivo presentato dall’onorevole Siragusa, ribadendo che, per un’eventuale estensione delle misure a tutela dei precari anche all’anno scolastico 2012/2013, è necessaria una norma che lo consenta, con relativa copertura finanziaria. Illustra, quindi, una nota del Ministero riferita alla risoluzione in titolo.

NOTA DEL GOVERNO

PROPONENTE IMPEGNI VALUTAZIONI DEL GOVERNO
7-00898 
On. Siragusa 
(PD)
Prevedere per quanto di competenza, l’approvazione di un specifico provvedimento per garantire il corretto avvio dell’anno scolastico 2012/2013 garantendo la funzionalità delle istituzioni scolastiche a beneficio dei cittadini, studenti e personale scolastico. Le misure introdotte dal decreto cosiddetto «Salva precari» e dalle successive proroghe hanno coperto l’intero triennio oggetto delle riduzioni di organico e conseguenti tagli di spesa di cui al piano programmatico ex articolo 64 del decreto-legge n. 112 del 2008, convertito con modificazioni dalla legge n. 133 del 2008. 
Poiché il piano di contenimento della spesa di cui all’articolo 64 è stato completato con il corrente anno scolastico, la disposizione non appare ulteriormente prorogabile, almeno per quanto riguarda il comma 2 che prevedeva – in deroga alle disposizioni contenute nella legge 3 maggio 1999, n. 124, sul conferimento delle supplenze – l’assegnazione a detto personale della supplenze per assenza temporanea dei titolari con precedenza assoluta e a prescindere dall’inserimento nelle graduatorie d’istituto. 
Relativamente ai progetti previsti dai commi 3 e 4 dell’articolo 1, è all’attenzione del Ministero l’eventualità di prorogare la disposizione che li prevede.

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA