Salvaprecari, i sindacati ne chiedono la reiterazione per l’a.s. 2012/13

Di Lalla
WhatsApp
Telegram

Lalla – Al momento non esiste alcun provvedimento legislativo che autorizzi un nuovo salvaprecari per l’a.s. 2012/13. Le nomine di questi giorni si stanno svolgendo tenendo conto della normativa vigente, adesso però i sindacati fanno nuovamente l’occhiolino a questa procedura, che arriverebbe in ritardo e potrebbe creare anche molti disagi.

Lalla – Al momento non esiste alcun provvedimento legislativo che autorizzi un nuovo salvaprecari per l’a.s. 2012/13. Le nomine di questi giorni si stanno svolgendo tenendo conto della normativa vigente, adesso però i sindacati fanno nuovamente l’occhiolino a questa procedura, che arriverebbe in ritardo e potrebbe creare anche molti disagi.

Della possibilità di un Salvaprecari 2012/13 ci siamo occupati spesso attraverso le pagine di Orizzonte Scuola

L’esigenza di un nuovo Salvaprecari, con modalità diverse, è portata avanti dal PD

Nuovo salvaprecari. L’On Siragusa presenta interrogazione e chiede apertura dialogo

ma il Governo risponde

Salvaprecari, nel 2012/13 sarebbe attuabile solo per i progetti

A livello sindacale solo la UIL ha chiesto più volto la rinnovazione del provvedimento, alla quale si unisce nell’incontro di ieri 10 settembre anche lo SNALS "con particolare riguardo al personale ATA, anche a seguito delle conseguenze del decreto interministeriale, di prossima emanazione, che determinerà il passaggio nei ruoli degli assistenti amministrativi e assistenti tecnici del personale docente inidoneo, già utilizzato in altri compiti, o dei titolari delle classi C555 e C999, che non si trovino nelle condizioni di un possibile utilizzo in altre classi di concorso o di passaggio di ruolo nelle stesse, per mancanza di possesso dei titoli di accesso o di abilitazione previsti"

La UIL chiede la riconferma del Salvaprecari per l’a.s. 2012/13

A livello regionale abbiamo invece queste notizie

L’Umbria intende riproporre i progetti salvaprecari

In Piemonte organico di fatto in più per sostegno e ATA, ma niente progetti salvaprecari

Potenza assicura il Salvaprecari per i prossimi due anni scolastici

Come sarà possibile per i docenti scegliere con serenità la nomina? I docenti si chiedono infatti se verrà riproposta la norma in base alla quale il docente che non ha trovato posto sulla sua classe di concorso può accettare una nomina su un’altra classe di concorso e poi caricare il punteggio sulla sua classe di concorso abituale. Possibilità sfruttata finora con il salvaprecari, che però ad oggi non esiste, per cui la scelta alle nomine non può che essere condotta con la normativa esistente.

WhatsApp
Telegram

Preparazione concorsi scuola: news webinar Infanzia e Primaria! Prepara anche Secondaria e DSGA