Salvaprecari e graduatorie di istituto, le segreterie sono al lavoro

di Lalla
ipsef

Lalla – La data di scadenza per la presentazione delle domande Salvaprecari da parte di docenti e personale ATA è fissata al 02 novembre. Tuttavia le segreterie possono già inserire i dati delle domande pervenute, accelerando i tempi per la pubblicazione. Fissata al 28 ottobre la chiusura e prenotazione graduatorie di istituto II e III fascia per tutti gli Ambiti Territoriali che non hanno provveduto autonomamente.

Lalla – La data di scadenza per la presentazione delle domande Salvaprecari da parte di docenti e personale ATA è fissata al 02 novembre. Tuttavia le segreterie possono già inserire i dati delle domande pervenute, accelerando i tempi per la pubblicazione. Fissata al 28 ottobre la chiusura e prenotazione graduatorie di istituto II e III fascia per tutti gli Ambiti Territoriali che non hanno provveduto autonomamente.

La funzione per l’inserimento delle domande del salvaprecari sarà chiusa il 07 novembre, per cui entro il mese di novembre si potrebbero avere gli elenchi definitivi.

Nel frattempo le supplenze vanno conferite scorrendo le graduatorie di istituto, a giorni definitive, con contratti recanti data di inizio e fine del rapporto di lavoro.

Esclusa la possibilità di contratti fino all’avente diritto in attesa degli elenchi del salvaprecari, condizione non ammessa dalla normativa, che afferma all’art. 6 del dm 92/11: "Le disposizioni del presente decreto si applicano a partire dalla data di diffusione degli elenchi prioritari di cui all’art 3. Fino a tale data hanno piena efficacia le graduatorie di circolo e d’istituto e, pertanto, conservano validità tutti i contratti di supplenza già stipulati che seguono le regole generali in materia di proroghe e conferme stabilite dal regolamento sul conferimento delle supplenze a tutela della continuità didattica."

Questo significa che i contratti già stipulati da graduatorie di istituto, o che comunque verranno stipulati prima dell’entrata in vigore degli elenchi prioritari del salvaprecari, rimangono in vigore.

Versione stampabile
anief
soloformazione