Salvaguardare gli insegnanti di ed. musicale nelle scuole superiori di II grado

di Lalla
ipsef

On. Caterina Pes – "Molti dei docenti che fino all’anno scorso insegnavano educazione musicale nelle scuole medie di secondo grado, si ritrovano quest’anno – in seguito all’eliminazione di tale disciplina negli istituti superiori – senza alcuna prospettiva di incarico, né tanto meno di passaggio di ruolo e impossibilitati ad utilizzare il punteggio accumulato in tanti anni di precariato".

On. Caterina Pes – "Molti dei docenti che fino all’anno scorso insegnavano educazione musicale nelle scuole medie di secondo grado, si ritrovano quest’anno – in seguito all’eliminazione di tale disciplina negli istituti superiori – senza alcuna prospettiva di incarico, né tanto meno di passaggio di ruolo e impossibilitati ad utilizzare il punteggio accumulato in tanti anni di precariato".

Lo sostiene l’On.Caterina Pes in un’interrogazione presentata al Ministro dell’istruzione "l’istituzione dei pochi licei musicali e in pochi territori – prosegue il deputato del Partito democratico – non sono sufficienti per assorbire le tante professionalità che nel corso degli anni si sono formate e hanno investito tempo, risorse e passione nell’insegnamento di tale disciplina.

"È necessario integrare la nota ministeriale dello scorso 15 luglio per impedire nuovi ingressi nella graduatorie ad esaurimento, nonché le utilizzazioni e mobilità per gli insegnanti di strumento musicale nella scuola media. Solo così – conclude la Pes – saranno salvaguardati i diritti dei docenti che hanno prestato servizio nei corsi sperimentali di istruzione secondaria di II grado"

Versione stampabile
anief
soloformazione