Saluto fascista di studenti a mostra deportati. Studieranno la Resistenza

Stampa

Uno studio approfondito della Resistenza al nazifascismo e il sacrificio di migliaia di partigiani è stata la punizione comminata ad alcuni alunni di un liceo classico. 

Durante l’intervallo, i quattro studenti avevano teso in avanti il braccio destro, saluto romano usato nel fascismo, davanti a un manifesto di una mostra fotografica sui deportati politici nei campi di sterminio.

Come racconta il sito TgCom e come riportato anche da la Stampa, gli studenti sono stati ripresi con un cellulare, ma il video che è stato fatto girare fra gli studenti è arrivato fino in presidenza.

La dirigente scolastica, dopo aver consultato il consiglio di classe, ha approvato di commutare la pena di 6 giorni di sospensione con un corso di vera e propria “riabilitazione“: visita all’Istituto Storico della Resistenza; studio della tragedia della Seconda Guerra Mondiale (in cui l’Italia fu trascinata dal fascismo); esame delle leggi razziali, olocausto e campagna di Russia (che costò la vita a decine di migliaia di soldati italiani).

Gli studenti dovranno poi seguire un corso per approfondire l’attività di recupero rifiuti per un’economia circolare e sulle attività per inclusione, tolleranza e impegno civile.

Stampa

Preparazione concorsi e TFA Sostegno con CFIScuola!