Salta la scuola e posta video su Whatsapp mentre uccide una tartaruga: denunciato alunno. L’Enpa: “Denunceremo anche chi non l’ha educato”

WhatsApp
Telegram

Uno studente minorenne, in compagnia di altri amici, è stato denunciato dalla polizia per maltrattamento e lesioni di animali, dopo aver infierito su una tartaruga in un parco pubblico di La Spezia e aver condiviso il video su Whatsapp. Il minore si trovava nel parco dopo avere deciso di saltare la scuola.

Le telecamere di sorveglianza del Comune hanno ripreso l’intera scena e consentito agli agenti di identificare il giovane.

Secondo quanto segnala il Corriere della Sera, la tartaruga ha cercato rifugio in acqua ma le ferite erano troppo gravi e l’animale è morto. Il reato di maltrattamento di animali prevede una multa minima di 5.000 euro, che può essere aumentata in caso di crudeltà e morte dell’animale. In casi più gravi è previsto anche il carcere da 3 a 18 mesi.

L’Ente nazionale per la protezione animali ha presentato una denuncia contro tutti i soggetti responsabili della custodia, sorveglianza e educazione del minore, chiedendo un risarcimento danni da devolvere in azioni a tutela degli animali.

Secondo la presidente nazionale di Enpa, Carla Rocchi, “i casi raccapriccianti che coinvolgono minori sono in aumento e bisogna punire severamente questi reati, poiché la crudeltà sugli animali è un indicatore di pericolosità sociale”.

WhatsApp
Telegram

Abilitazione all’insegnamento 30 CFU. Corsi Abilitanti online attivi! Università Dante Alighieri