Russo (PD): garantire inserimento nelle GaE agli abilitati e abilitandi

di redazione
ipsef

red – L’On Russo è intervenuto sulla questione riguardante nuovi inserimento nelle graduatorie dei precari. “Sarebbe davvero grave – ha affermato l’On. – se venissero confermate le notizie che trapelano in queste ore dal Miur: si vorrebbe infatti impedire, ancora una volta, l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti in possesso di laurea abilitante in scienza della formazione e dei docenti abilitati ed abilitandi in strumento musicale e didattica della musica!”.

red – L’On Russo è intervenuto sulla questione riguardante nuovi inserimento nelle graduatorie dei precari. “Sarebbe davvero grave – ha affermato l’On. – se venissero confermate le notizie che trapelano in queste ore dal Miur: si vorrebbe infatti impedire, ancora una volta, l’inserimento nelle graduatorie ad esaurimento dei docenti in possesso di laurea abilitante in scienza della formazione e dei docenti abilitati ed abilitandi in strumento musicale e didattica della musica!”.

“Se così fosse -continua Russo – oltre a ledere il diritto di 20.000 persone che hanno i titoli legali per stare nelle Gae, già da due anni, si esporrebbe l’amministrazione a nuovi contenziosi e ad una sicura soccombenza”.

“Mi auguro – continua – che ci sia una responsabile e risoluta presa di posizione del ministro Gelmini e delle forze più sensibili della maggioranza parlamentare. Il Pd ha presentato un emendamento volto a risolvere questo problema, così come anche altre forze politiche di maggioranza. In commissione, in occasione delle audizioni, si è anche registrata una larga convergenza con le forze sociali, di categoria e sindacali rappresentanti i docenti."

"Mi chiedo – conclude Russo – se nel nostro Paese si possa continuare a tollerare che a dettare legge sia qualche pessimo funzionario ministeriale, artefice degli enormi danni in materia di graduatorie provocati ai docenti ed allo Stato. Anche nel centrodestra, se la politica con la P maiuscola muove ancora qualche sentimento nobile, si abbia il coraggio di mostrare la dignità richiesta”.

Versione stampabile
anief anief
soloformazione