Rusconi (ANP): docenti opposti in massa a 107 conservatori e con preconcetti

Le parole del vicepresidente dell’ANP (Associazione Nazionale Presidi) arrivano da Radio Città Futura, commentando le occupazioni degli studenti.

Queste ultime vengono definite da Rusconi come “fenomeno di sinistra, che – però – ha perso i riferimenti e la coesione che aveva in passato”.

Il vero fenomeno cui bisogna portare attenzione, quindi, secondo Rusconi è quella della protesta dei docenti contro la riforma della scuola.

“Gli insegnanti – ha detto – si sono opposti in massa alla legge 107, respinta in blocco in maniera conservatrice e con preconcetti, facendo un muro compatto. Una legge, la prima dal dopoguerra, che ha preso misure rivoluzionarie che fanno paura ma che erano necessarie. Ancora una volta gli studenti sono stati messi a margine dagli adulti, che hanno personalizzato e monopolizzato l’attenzione sul mondo scolastico con questa protesta incomprensibile. E’ il classico esempio del menefreghismo che a volte il mondo degli adulti ha nei confronti dei giovani”.

TFA Sostegno V ciclo. Affidati ad Eurosofia, materiali didattici sintetici, simulatori delle prove ed un metodo incisivo. Allenati per vincere