Ruolo per i diplomati magistrale, la selezione la farà l’anno di prova. Lettera

Print Friendly and PDF
ex

inviata da  Giovanna Prisco – Sono una diplomata magistrale che insegna da diversi anni in scuole statali dal nord al sud Italia.

È da molto tempo che leggo lettere rivolte ai diplomati magistrali e che purtroppo sempre più spesso veniamo etichettate come insegnanti che preferiscono scorciatoie, che invece di fare concorsi abbiamo preferito fare ricorsi, che dobbiamo sostenere anche noi diplomati magistrali concorsi selettivi e che giustamente come sottolineato da molti, ” la legge è uguale per tutti”…… il problema però sta proprio lì,  perché purtroppo la legge NON è stata uguale per tutti, poiché ci sono moltissimi colleghi fortunati che si sono trovati in gae a PIENO TITOLO grazie ad un ricorso senza aver MAI sostenuto alcun tipo di concorso, quindi a mio avviso il problema è stato proprio questo, ossia che la legge purtroppo e ripeto purtroppo, non è stata uguale per tutti.

Ora io chiedo a questi professori che hanno inviato queste lettere contro la stabilizzazione, un’opinione sincera, mettiamo da parte per un attimo tutte le preoccupazioni e i pregiudizi, secondo voi è giusto che chiunque abbia presentato ricorso entro il 2014 ha avuto l’inserimento in gae a pieno titolo mentre per  tutti gli altri che hanno impugnato il medesimo ricorso dopo il 2014 avendo gli stessi requisiti gli è stato negato?

Sinceramente a me non sembra per niente giusto.

Per concludere vorrei tranquillizzare tutti, ricordando sia ai professori ed anche ai genitori che sono preoccupati “giustamente”  per la nostra idoneità all’insegnamento che comunque la selezione verrà fatta durante l’anno  di prova  che noi tutti dovremmo sostenere e che  molte colleghe di ruolo hanno già sostenuto ma che purtroppo sono o saranno licenziate comunque a breve,solo perche’ il ricorso è stato impugnato oltre il 2014.

Gradirei leggere le vostre opinioni. Saluti.

Print Friendly and PDF

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia