Ruoli su sostegno da prima fascia GPS ed elenchi aggiuntivi, vale ordine di graduatoria non numero anni di servizio

Stampa

Assunzioni in ruolo da GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi: si tratta di una procedura, prevista in via straordinaria per l’anno scolastico 2021/22. Approvata nel Decreto Sostegni bis, da domani 5 agosto sarà possibile presentare la domanda.

Chi potrà essere assunto in ruolo da GPS

Posto che la procedura per il ruolo potrà essere attivata solo nelle province e per le classi di concorso per le quali sono rimasti posti dalle fasi precedenti (ossia non ci sono più docenti né in GaE né nelle corrispondenti graduatorie di merito dei concorsi), e dopo aver accantonato i posti per i concorsi ordinari ancora non svolti, potranno essere assunti

esclusivamente i docenti presenti nella prima fascia GPS ed eventuali elenchi aggiuntivi

  • i docenti di sostegno (senza riferimento a requisiti di servizio9
  • i docenti di posto comune che possano vantare almeno tre anni di servizio su posto comune svolti nella scuola statale negli ultimi dieci anni oltre l’anno in corso

La procedura

Dopo l’assegnazione dell’incarico a tempo determinato in una delle scuole della provincia indicate nell’istanza il docente svolge il percorso annuale di formazione iniziale e prova, di cui all’articolo 13 del D.lgs. n. 59/2017, al termine del quale, se valutato positivamente, sostiene una prova disciplinare.

Assunzioni su posto di sostegno: perché non vale il punteggio tra prima fascia ed elenchi aggiuntivi

Una nostra lettrice scrive

I posti saranno assegnati seguendo l’ordine di graduatoria GPS I fascia e successivamente elenchi aggiuntivi o faranno un incrocio tra le due cose? Mi spiego meglio…
Per prendere degli incarichi annuali sappiamo bene che gli elenchi aggiuntivi sono stati inseriti in CODA alle GPS I fascia perché naturalmente per quest’anno non c’è stato un aggiornamento di punteggio… Ma per quanto riguarda il ruolo seguiranno questo stesso meccanismo? Perché dato che per le assunzioni su sostegno non servono le 3 annualità di servizio, facendo in questo modo si entrerebbe secondo un sistema sbagliato.
Potrebbero entrare in ruolo persone con solo un anno di insegnamento svolto quest’anno (che tra l’altro non vale ai fini del punteggio) e restare fuori persone che hanno preso la specializzazione quest’anno, inseriti negli elenchi aggiuntivi quindi e con 4/5 anni di servizio.
Non so se sono riuscita a rendere chiaro il concetto.
In questo caso scatterebbero diversi ricorsi. Mentre se si incrociasse la graduatoria con i rispettivi punteggi (tolto il servizio o qualsiasi altra cosa come master di quest’anno scolastico) si procederebbe ad un processo corretto.
Sapete darmi qualche delucidazione in merito? Grazie

Secondo quanto indicato dal Decreto Sostegni bis, aver svolto servizio su posto di sostegno non è un requisito da tenere in considerazione per l’assunzione. Vale solo il possesso del titolo e la corretta iscrizione in prima fascia GPS ed elenchi aggiuntivi.

Gli elenchi aggiuntivi, per la loro costituzione, seguono la prima fascia, indipendentemente dal punteggio del candidato.

Qualsiasi altra considerazione non è stata valutata in sede parlamentare ai fini dell’assunzione su posti di sostegno.

Anzi, il testo originario del 25 maggio prevedeva tre anni di servizio anche per le assunzioni su posto di sostegno, poi eliminato nel testo definitivo.

Il testo definitivo approvato nel Decreto ” i posti comuni e di sostegno vacanti e disponibili che residuano dopo le immissioni in ruolo ai
sensi dei commi 1, 2 e 3 del presente articolo, salvi i posti di cui ai concorsi per il personale docente banditi con decreti del Capo del Dipartimento per il sistema educativo di istruzione e formazione del Ministero dell’istruzione nn. 498 e 499 del 21 aprile 2020, pubblicati nella Gazzetta Ufficiale – 4 a serie speciale n. 34 del 28 aprile 2020, e successive modifiche, sono assegnati con contratto a tempo determinato,
nel limite dell’autorizzazione di cui al comma 1 del presente articolo, ai docenti che sono iscritti nella prima fascia delle graduatorie provinciali per le supplenze di cui all’articolo 4, comma 6-bis, della legge 3 maggio 1999, n. 124, per i posti comuni o di sostegno, o negli appositi elenchi aggiuntivi ai quali possono iscriversi, anche con riserva di accertamento del titolo, coloro che conseguono il titolo di abilitazione o di specializzazione entro il 31 luglio 2021. Per i docenti di posto comune, di cui al primo periodo del presente comma, è altresì richiesto che abbiano svolto su posto comune, entro l’anno scolastico 2020/2021, almeno tre annualità di servizio, anche non consecutive, negli ultimi dieci anni scolastici oltre quello in corso, nelle istituzioni scolastiche statali, valutabili come tali ai sensi dell’articolo 11, comma 14, della legge 3 maggio 1999, n. 124

N.B. Il Ministero non ha ancora pubblicato il Decreto relativo alle assunzioni da GPS prima fascia ed elenchi aggiuntivi, che ha già ricevuto il parere favorevole del CSPI LA BOZZA

Stampa

Didattica inclusiva attraverso alcune figure del mito greco. Corso online riconosciuto dal Ministero dell’istruzione