RSU, istruzioni per l’uso. E’ tempo di riapertura delle relazioni sindacali

Stampa

Entro il 15 settembre i dirigenti scolastici dovranno convocare le Rsu relativamente all’anno scolastico che sta per iniziare.

 

Ma cosa accade se nel corso della pausa estiva i componenti delle Rsu sono stati collocati in pensione , sono stati trasferiti o hanno presentato le dimissioni? Comunemente si procede alla sostituzione dando l’incarico al primo dei non eletti della stessa lista. La comunicazione della sostituzione deve essere effettuata dal dirigente scolastico. Ma se la sostituzione non fosse possibile come ci si deve comportare?

Se nell’organismo non sono presenti almeno 2 componenti la Rsu decade e si dovrà procedere a nuove elezioni in questo modo:

  • Il dirigente scolastico dovrò comunicare alle organizzazioni sindacali la decadenza delle Rsu. Le organizzazioni sindacali, entro 50 giorni, dovranno, quindi procedere a svolgere nuove elezioni.
  • Il dirigente, nell’attesa dei risultati delle nuove elezioni, prosegue le contrattazioni sindacali direttamente con le organizzazioni sindacali territoriali.
  • Se trascorsi i 50 giorni non si è ancora giunti alla firma del contratto integrativo, non sarà necessario proseguire le contrattazioni con le organizzazioni territoriali ma potrà procedere con “atto unilaterale. Prima di procedere unilateralmente, però, è bene che il dirigente attivi degli incontri con le organizzazioni territoriali e con l’eventuale componente delle Rsu rimasto dandone preventiva informazione anche ai revisori dei conti per acquisire consenso all’iniziativa.

Stampa

Corso di perfezionamento in Metodologia CLIL: acquisisci i 60 CFU con Mnemosine, Ente accreditato Miur