Rottamazione ter, le rate non pagate entro il 7 dicembre, ecco cosa succede

di Consulente Fiscale

item-thumbnail

Si può aderire alla rottamazione ter se non si è provveduto al pagamento delle rate scadute della bis entro il 7 dicembre?

Non avendo pagato le rate della precedente rottamazione bis. Entro il 7 dicembre, posso accedere alla rottamazione ter.

La risposta è negativa, l’Agenzia delle Entrate Riscossione, ha chiarito che per aderire alla nuova definizione agevolata, provenendo dalla precedente definizione agevolata, bisogna pagare le rate scadute fino a quella del 31 ottobre 2018 entro e non oltre il 7 dicembre. Dopo aver pagato le rate in automatico si entra in automatico nella rottamazione ter, dietro apposita comunicazione da parte dell’Agenzia.

Cosa succede quando non si pagano le rate?

Se non si è provveduto al pagamento delle rate della precedente definizione agevolata, l’Agenzia procederà alla riscossione dell’intero debito, considerando come acconto eventuali rate pagate. Non sarà possibile procedere con una nuova rateizzazione, inoltre la somma da pagare sarà gravata di sanzioni e interessi, con intimazione a pagare entro 5 giorni.

Leggi anche: Rottamazione ter per bollo auto e multe non pagate (guida completa)

Invia il tuo quesito a [email protected]

I nostri esperti risponderanno alle domande in base alla loro rilevanza e all'originalità del quesito rispetto alle risposte già inserite in archivio

Versione stampabile