Rotazione incarichi dirigenti scolastici, Serafini (Snals): è necessario garantire continuità gestionale delle scuole

WhatsApp
Telegram

“Periodicamente torna alla ribalta dell’opinione pubblica la questione della rotazione degli incarichi dirigenziali. Alcuni Uffici scolastici regionali, a dire il vero, già stanno applicando da qualche tempo il principio della rotazione in maniera diversa fissando di volta in volta un periodo massimo di permanenza nelle sedi assegnate”.

Così in una nota Elvira Serafini, segretario generale dello Snals, in merito alla notizia riguardante la richiesta da parte della Corte dei Conti di applicare l’obbligo di rotazione per i ds.

“In questi giorni viene riproposta di nuovo la questione – aggiunge – e ci sembra quantomeno strano che, all’avvio di procedure complesse come quelle connesse all’attuazione del PNRR, possa essere ripresa in considerazione la necessità di trasferire i dirigenti scolastici ad altre sedi.  Oggi più che mai invece c’è l’esigenza di garantire continuità amministrativa e gestionale per non disperdere il patrimonio di conoscenza del contesto che ogni dirigente scolastico ha maturato svolgendo le proprie funzioni in territori caratterizzati da elevati indici di complessità. La continuità vale ancora di più nel momento in cui l’Unione Europea ci chiede di raggiungere risultati sul fronte della dispersione e dei livelli di apprendimento già entro il prossimo anno scolastico. Senza parlare del fatto che l’Anac più volte ha escluso le scuole dalle amministrazioni ad elevato
rischio corruttivo”.

Lo Snals Confsal resta fermamente contrario alla logica della rotazione degli incarichi dirigenziali nel settore scolastico – conclude – e si adopererà affinché il Ministero intervenga sollecitamente per assumere una posizione netta e valida per tutto il territorio nazionale, anche per garantire la continuità gestionale delle scuole, fattore irrinunciabile per conseguire gli obiettivi che ci sono stati assegnati dall’Europa.

WhatsApp
Telegram

Concorso per dirigenti scolastici, è in Gazzetta Ufficiale: preparati per le prove selettive. Il corso con 285 ore di lezione e migliaia di quiz per la preselettiva. A partire da 299 euro