Rotazione dirigenti scolastici, Ministero propone decorrenza da settembre 2023. ANP: “Senza effetti retroattivi”

WhatsApp
Telegram

Si è svolta il 14 aprile una riunione tra OO.SS. rappresentative dei dirigenti scolastici e Ministero dell’Istruzione e del Merito. Non solo apertura della trattativa per la sottoscrizione del primo Contratto Integrativo Nazionale: al termine dell’incontro il Ministero ha fatto sapere che nella prossima riunione del 19 aprile verrà illustrata la bozza della direttiva relativa alla rotazione degli incarichi.

Il Ministero sarebbe intenzionato a proporre che la decorrenza della rotazione parta dal 1° settembre 2023 al netto di alcuni correttivi: i ds destinatari di nuovo incarico potranno mantenere la sede per nove anni, chi si troverà al secondo per otto anni, chi al terzo per sette.

L’ANP – scrive l’Associazione guidata da Antonello Giannelli – ha accolto con grande soddisfazione la posizione dell’Amministrazione, del tutto in linea con quanto da noi espressamente richiesto.

Per rendere al contempo sostenibile da parte della categoria l’impatto della misura della rotazione e per non compromettere l’attuazione del PNRR, il computo del periodo oltre il quale ipotizzare tale misura dovesse decorrere, senza alcun effetto retroattivo, dal 1° settembre 2023. Si tratta, dunque, di un risultato molto importante che garantisce ai dirigenti scolastici la serenità necessaria a proseguire nella gestione e nella realizzazione del loro progetto di scuola, sapendo di potere contare su un orizzonte temporale adeguato” si legge nella nota dei presidi.

In una lettera inviata al Ministro Valditara, Giannelli ha sottolineato “come i dirigenti delle scuole, oltre ad avere garantito la tenuta del sistema durante la pandemia, stiano ora affrontando la gestione del PNRR con enorme senso di responsabilità e dello Stato e ha rappresentato l’esigenza di trasmettere alla categoria tangibili segnali di attenzione“.

WhatsApp
Telegram

Prova orale concorso docenti secondaria 1° e 2° grado: come affrontarla in maniera efficace. III edizione, con esempi e UdA