Rossi Doria: ripensare investimenti in istruzione e formazione

di Lalla
ipsef

Adnkronos – ”Stare in Europa vuol dire stare nella societa’ della conoscenza”, occorre quindi che il nostro paese ripensi gli investimenti per il settore invertendo la marcia. Lo ha affermato il sottosegretario all’Istruzione, Marco Rossi Doria intervenuto oggi ai ‘Dibattiti Adnkronos’ evidenziando i ”dati di forte deinvestimento nel sistema di istruzione e formazione italiano”.

Adnkronos – ”Stare in Europa vuol dire stare nella societa’ della conoscenza”, occorre quindi che il nostro paese ripensi gli investimenti per il settore invertendo la marcia. Lo ha affermato il sottosegretario all’Istruzione, Marco Rossi Doria intervenuto oggi ai ‘Dibattiti Adnkronos’ evidenziando i ”dati di forte deinvestimento nel sistema di istruzione e formazione italiano”.

”Si pone una questione – ha sottolineato – che riguarda chiunque vada al governo nella prossima stagione. Noi non possiamo permetterci – ha spiegato – di essere in fondo in investimenti in istruzione, formazione e ricerca, non possiamo permetterci di togliere ore alla scuola di base. Noi – avverte – dobbiamo invertire rotta. Stare in europa significa stare nella societa’ della conoscenza, il che vuol dire stare negli obittivi della prima e seconda agenda di  lisbona, e noi siamo sotto sia alla prima che alla seconda. Stare in europa – ribadisce – per me vuol dire ripensare gli investimenti sulla scuola.

Occorre aprire una discussione, fare un grande dibattito a livello nazionale per invertire marcia. Noi fatto giro di boa ancora incerto, bisogna essere intellettualmente onesti, pero’ bisogna andare in questa direzione”.

Versione stampabile
anief
soloformazione