Rossi Doria. Finanziamenti alle scuole in base ai risultati? Non è una norma che premia o punisce

di redazione
ipsef

red – Arriva puntuale la precisazione da parte del sottosegretario all’istruzione Doria sulle voci circolanti relative all’Art1 comma 149 nel quale si legge: "A decorrere dal 2014 i risultati conseguiti dalle singole istituzioni sono presi in considerazione ai fini della distribuzione delle risorse per il funzionamento". In arrivo il Fondo di Istituto e fondo straordinario per scuole in difficoltà

red – Arriva puntuale la precisazione da parte del sottosegretario all’istruzione Doria sulle voci circolanti relative all’Art1 comma 149 nel quale si legge: "A decorrere dal 2014 i risultati conseguiti dalle singole istituzioni sono presi in considerazione ai fini della distribuzione delle risorse per il funzionamento". In arrivo il Fondo di Istituto e fondo straordinario per scuole in difficoltà

La precisazione arriva dalle pagine del quotidiano "La Repubblica": "Scuole finanziate in base ai risultati? Sì, ma solo per quel che riguarda la loro capacità di adeguarsi alla disposizione che prevede che gli acquisti di materiali e servizi – dalla cancelleria all’assistenza tecnica per fotocopiatrici o altro – vengano fatti attraverso il Mepa, il mercato elettronico della Pubblica amministrazione. Non si tratta quindi in alcun modo di una norma tendente a premiare o a punire le scuole".

Per quanto riguarda il Fondo di Istituto Rossi Doria tranquillizza anticipando che i soldi sono in arrivo e le somme stanziate consentiranno di programmare le attività fino a giugno. Inoltre, le istituzioni scolastiche in difficoltà per pagare supplenti e fornitori potranno contare su 54,4 milioni di euro in più.

Dal 2014 carta igienica e toner solo ai più meritevoli? Finanziamenti alle scuole in base ai risultati raggiunti

Versione stampabile
anief anief voglioinsegnare