Romano Prodi: scuola, scuola, scuola. Queste le priorità per l’Italia

Scuola, scuola e ancora scuola, sono queste le priorità per l’italia individuate da Romano Prodi, ex pèresidente del Consiglio, su Il Messaggero.

Secondo Prodi occorre in Italia cambiare totalmente strategia. Ciò è possibile mettendo al centro la scuola.

Di priorità decisive e unificanti per il nostro futuro ne voglio elencare solo tre: scuola, scuola e scuolascrive Prodi -. Alle quali aggiungere il naturale complemento della ricerca scientifica e delle moderne infrastrutture necessarie per raggiungere il livello dei Paesi leader. Quando parlo di scuola intendo dalla materna ai corsi postuniversitari e, quando parlo di priorità, intendo uno sforzo finanziario massiccio“.

Secondo l’ex Premier è necessario quindi “uno sforzo senza precedenti e un cambiamento nelle gerarchie sociali capace di attribuire agli insegnanti e a tutti coloro che operano nel settore il ruolo e la dignità che essi meritano, ma gravandoli nello stesso tempo degli obblighi che la loro missione comporta“. Per fare ciò occorrono risorse e queste si possono reperire dagli introiti alla lotta all’evasione fiscale.

L’altro progetto cui guarda Prodi accanto alla scuola è “la costruzione di un’Italia verde che, in un nuovo equilibrio ecologico e territoriale, si affianchi alla scuola per preparare un migliore futuro per le nuove generazioni“.

Con i 24 CFU proposti da Mnemosine puoi partecipare al Concorso. Esami in un solo giorno in tutta Italia